La Milano Fashion Week si prepara alla sfida del digitale

Anche la moda italiana si sta attrezzando per rimettere in moto il suo calendario dopo la battuta d’arresto resa necessaria dall’insorgere dell’emergenza sanitaria. Il fashion system nel suo complesso sta cambiando rapidamente per trovare soluzioni adatte alla nuova situazione che stiamo vivendo e, in particolare, sta facendo grande affidamento sugli strumenti tecnologici a disposizione di tutti. Basti pensare anche solo all’uso delle piattaforme online da parte delle scuole di moda, come la MKS Milano Fashion School.

L’azione concreta annunciata da Camera Nazionale della Moda Italiana il 5 maggio sarà, infatti, l’organizzazione della prima Milano Digital Fashion Week – July Issue, che si terrà dal 14 al 17 luglio per promuovere le nuove collezioni uomo e donna con un formato virtuale innovativo. Seguendo l’esempio della fashion week di Shanghai a marzo, Milano decide quindi di rivoluzionare lo svolgimento classico della settimana della moda, così come accadrà anche per la London fashion week a giugno e come farà Parigi proprio dal 9 al 14 luglio, quasi in concomitanza con l’evento milanese.

Questo appuntamento senza precedenti vuole dare la possibilità ai Brand di portare avanti le proprie attività di business e di promozione della propria offerta, facendo ricorso a un vero e proprio calendario digitale per presentare le collezioni uomo primavera/estate 2021 e le precollezioni uomo e donna primavera/estate 2021, e dedicando slot specifici a ciascuno. Tutto questo sarà possibile grazie a una piattaforma digitale dove CNMI intende proporre contenuti multimediali, interviste e dettagli sui backstage per condividere con tutti i professionisti del settore quello che sarà un palinsesto ricco di soprese. Non mancheranno poi webinars di approfondimento che tratteranno argomenti d’interesse per operatori del settore (disponibili su accredito), lectio magistralis in live streaming con il coinvolgimento di personalità di rilievo del fashion system, ma anche vere e proprie live performance da parte dei creativi per intrattenere il pubblico.

Dopo un primo momento di incertezza, anche Carlo Capasa, presidente di Camera nazionale della moda, ha sottolineato i vantaggi di questa scelta: «Lo sviluppo di una fashion week digitale è una risposta concreta al momento che stiamo vivendo, che ci dà la possibilità di proseguire il percorso iniziato a febbraio con l’iniziativa “China, we are with you”».

La Milano Digital Fashion Week non riguarderà solo la presentazione delle collezioni, ma dedicherà anche una sezione esclusiva della piattaforma agli showroom. «È per noi un grande risultato unire per la prima volta, all’interno di questa iniziativa, anche una sezione esclusivamente dedicata al supporto degli showroom e buyer», ha spiegato Capasa.

Tramite Milano Digital Fashion Week, che sarà disponibile su vari canali digitali (cameramoda.it; Instagram; Twitter; Facebook; Linkedin; Weibo; Youtube), Camera Nazionale della Moda Italiana punta a creare un evento che favorisca tanto i grandi marchi del Made in Italy quanto i giovani designer emergenti.